Home » » »
Stampa pagina
Condividi
Rivolgiti all'U.R.P.
simbolo_cerca
Cerca
input_sx



simbolo_newsletter
Newsletter
input_sx
Iscriviti per essere aggiornato sulle nostre news
simbolo_albo_camerale
Avviso Elenco fornitori
simbolo_calendario
Calendario news
Febbraio 2018
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
             
indicatore_sx Mese corrente indicatore_dx
simbolo_calendario
Calendario eventi
Febbraio 2018
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
             
indicatore_sx Mese corrente indicatore_dx
spid
alternanza scuola lavoro
Progetti Digitali
simbolo_sondaggi
Sondaggi

 

 
R.I. - Gestione procedimenti di cui al D.lgs. 222/2016 ('SCIA2') di competenza 'camerale' e contestualità degli adempimenti 'Registro Imprese' - 'Suap'
mercoledì, 15 novembre 2017

Così come previsto nell’ambito dei Decreti Legislativi n. 126 e n. 222 del 2016 (c.d. Decreti Madia), le Amministrazioni Comunali hanno l’obbligo di pubblicare sui loro siti istituzionali e sulle piattaforme telematiche di riferimento i nuovi moduli unificati e standardizzati a livello nazionale per l’avvio di una serie di attività imprenditoriali, approvati in sede di Conferenza Unificata Stato Regioni.

In questo contesto, il portale impresainungiorno.gov.it è stato aggiornato con i nuovi adempimenti approvati in data 6 luglio 2017 (entrati in vigore dal 20 ottobre 2017) e riguardanti le attività dei panifici, delle tintolavanderie, degli esercenti forme speciali di somministrazione di alimenti e bevande (presso il domicilio del consumatore, in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni, nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico), per i quali gli uffici SUAP possono già ricevere segnalazioni certificate di inizio attività, nonché quelle di “autoriparazione” (anch'esse incluse nel “pacchetto” approvato il 6 luglio 2017), il cui controllo dei requisiti tecnico-professionali e morali, previsti dalla normativa di settore (art. 7 L. n.ro 122/92), spetta alle Camere di Commercio.

In particolare, considerate le disposizioni in materia di“nascita dell’impresa”, introdotte dal DL. n.ro 7/2007, convertito in L. n.ro 40/2007, che riconoscono alla Comunicazione Unica la prerogativa di assolvere “…tutti gli adempimenti amministrativi previsti per l'iscrizione al registro delle imprese ed ai fini previdenziali, assistenziali, fiscali individuati…” nonché richiedere l'ottenimento del codice fiscale e della Partita IVA, e preso atto che nella procedura “L'ufficio del registro delle imprese contestualmente rilascia la ricevuta, che costituisce titolo per l'immediato avvio dell'attività imprenditoriale, ove sussistano i presupposti di legge, e da' notizia alle Amministrazioni competenti dell'avvenuta presentazione della comunicazione unica”, la compilazione e l'invio della modulistica per l’avvio dell'attività di autoriparatore, nell’ambito del portale SUAP, devono avvenire contestualmente”alla trasmissione della denuncia di inizio attività presso il Registro delle imprese attraverso la predisposizione della c.d. Comunicazione Unica.

Di conseguenza, visto l’art. 5 c. 2 del DPR 160/2010 (Riforma degli Sportelli Unici Attività Produttive) che prevede “La SCIA, nei casi in cui sia contestuale alla comunicazione unica, è presentata presso il registro imprese, che la trasmette immediatamente al SUAP….”, non sarà più ammissibile l’invio al competente Ufficio SUAP della sola SCIA senza la contestuale comunicazione di avvio dell’attività al Registro delle Imprese. Parimenti, il Registro delle imprese rigetterà quelle istanze non integrate della relativa Scia Unica ovvero portanti la riproduzione informatica di una Segnalazione avente una data di inoltro al Suap non contestuale.

Pertanto, seguendo il nuovo regime, il richiedente predisporrà all'interno del portale una pratica contestuale “RI-SUAP” indicando come data di inizio attività la data di presentazione della segnalazione certificata (Scia), tenendo presente che solo la ricevuta di posta elettronica certificata, attestante l’avvenuta consegna al SUAP, costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attività imprenditoriale di “autoriparatore”.

L’Ufficio Registro delle Imprese, dando concreto avvio al nuovo regime amministrativo, verificherà la coerenza tra i dati contenuti nella Scia e quanto comunicato nella modulistica informatica del Registro Imprese, con particolare riferimento alla sede dell’impianto produttivo, ai settori di attività e ai requisiti (morali e tecnico-professionali) autocertificati.

In questo nuovo percorso il Registro delle Imprese effettuerà la verifica di congruità e correttezza formale nei termini prescritti, segnalando al SUAP le eventuali irregolarità, che verrano comunicate dallo stesso SUAP all’impresa, eventualmente, attraverso una richiesta di conformazione, oppure tramite la notifica di un provvedimento di inibizione alla continuazione dell'attività, nel caso in cui la documentazione prodotta non possa essere oggetto di integrazione e/o rettifica.


box_banner_sx
Marchi+ Consultazione pubblica sulle Riforme Costituzionali Worldpass SPID Sistema Pubblico di Identità Digitale
box_banner_dx
Logo
C.so Cavour n. 2 - 70121 BARI | Tel. 080.2174111 (Centralino) | Fax 080.2174228
Mail: segretario.generale@ba.camcom.it | PEC: cciaa@ba.legalmail.camcom.it
P.Iva: 02517930729 | C.F.: 80000350720
separatore_verticale_down separatore_verticale_down separatore_verticale_down separatore_verticale_down separatore_orizzontale_down
Web Made in Italy
JCOM ITALIA: Web - Comunicazione - Marketing (Bari)