simbolo_cerca
Cerca
input_sx



simbolo_newsletter
Newsletter
input_sx
Iscriviti per essere aggiornato sulle nostre news
simbolo_albo_camerale
Avviso Elenco fornitori
simbolo_calendario
Calendario news
Novembre 2017
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
indicatore_sx Mese corrente indicatore_dx
simbolo_calendario
Calendario eventi
Novembre 2017
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
indicatore_sx Mese corrente indicatore_dx
spid
alternanza scuola lavoro
Progetti Digitali
simbolo_sondaggi
Sondaggi

 

 
Bilanci
giovedì, 16 febbraio 2017

Deposito bilanci ed elenchi soci

 

Presso il Registro delle Imprese le società provvedono annualmente al deposito del bilancio d'esercizio e le S.p.a. e le S.a.p.a. anche al deposito dell'Elenco Soci. Di tale documentazione è possibile ottenere il rilascio di una copia ottica ovvero di una copia ottica conforme dopo l'archiviazione digitale degli stessi. Per il rilascio delle copie il richiedente deve corrispondere i diritti di segreteria alla Camera.

E’ stato pubblicato, a cura di Unioncamere, il Manuale operativo per il deposito dei bilanci d’esercizio – campagna Bilanci 2017 al Registro delle imprese da parte delle società di capitali. Si sottolinea che, in relazione alle indicazioni previste dal paragrafo 2.2.1 del manuale operativo (pag. n.ro 12), la Camera di Commercio IAA di Bari consente che l'istanza sia firmata, esclusivamente, secondo le modalità previste ai punti a) e b).

Nel documento sono illustrate le modalità per la compilazione delle domande ed il loro invio agli uffici camerali, aggiornate con le ultime novità introdotte dalla normativa più recente e dalle modifiche ai modelli per la presentazione degli atti al Registro delle imprese, contenute nel D.M. 18 ottobre 2013.

 

Si ricorda che il deposito del bilancio e dell’elenco soci non rientra tra gli adempimenti compresi nella Comunicazione Unica.

Devono essere trasmessi per via telematica tramite la piattaforma Telemaco (web.telemaco.infocamere.it) o depositati su supporto informatico con firma digitale.

Sono disponibili due diverse modalità di invio:

- “Bilanci on-line”: utilizzabile per l’invio di bilancio con riconferma dell’elenco soci precedente o che non necessita di presentazione dell’elenco soci (es. S.r.l. o cooperative). Tale modalità consente di predisporre la pratica on-line direttamente dal proprio pc senza l’installazione di un software specifico.

- “FedraPlus”  o programmi compatibili: utilizzabile per l’invio di bilancio con elenco soci, con la riconferma o senza presentazione dell’elenco soci (es. S.r.l. o cooperative).


 

Informazioni – Casi Particolari

Reinvio di una pratica telematica a sostituzione di un' altra (non ancora evasa) conseguente ad una precisa richiesta da parte dell' Ufficio: In questo caso, è necessario che venga ritrasmessa, nuovamente e correttamente, l' intera pratica, con l' indicazione nel riquadro "XX - note" che trattasi di "deposito a rettifica e sostituzione dell' invio n. ................ del .................".

Deposito bilancio a rettifica per protocolli già evasi. L' operazione di deposito di un bilancio a rettifica, di uno già regolarmente annotato, presuppone la presentazione di una nuova istanza, completa di tutta la documentazione presentata in precedenza e deve indicare nel riquadro "XX -note" che trattasi di deposito a rettifica, nonché del numero di protocollo assegnato al primo deposito. Sono dovuti i normali diritti e bolli previsti dalla vigente normativa.

Società in liquidazione. Le società in liquidazione non sono tenute alla presentazione del bilancio iniziale di liquidazione, ma unicamente del bilancio annuale per il periodo corrispondente al normale esercizio della società secondo quanto stabilito dal nuovo art. 2490 C.C. (n.b. in questa circostanza si tenga conto che dovrà essere allegato il documento previsto dal comma 3 dell'art. 2487-bis C.C.). Esempio: se la società è entrata in liquidazione il 01.02.2016 e, al termine dell' esercizio sociale (31.12.2016), la fase della liquidazione non si è ancora conclusa, il liquidatore dovrà presentare il bilancio riferito all' intero esercizio sociale (1.1.2016 - 31.12.2016), anche se fiscalmente la normativa è differente. Qualora, nel nostro esempio, la data di chiusura del Bilancio Finale di Liquidazione coincidesse con il 31.12.2016 o fosse precedente, la società dovrà unicamente presentare la modulistica prevista per tale adempimento: non andrà, assolutamente, presentato il modello "B". A tal proposito, si tenga presente che il deposito del Bilancio Finale di Liquidazione deve essere effettuato con il Modello "S3". Relativamente alle modalità di presentazione del Bilancio Finale di Liquidazione si vedano le istruzioni presenti sul nostro sito camerale nella sezione "Registro Imprese" -> "Società" ->"Scioglimento, Liquidazione e Cancellazione".

Trasformazione di società di capitali in società di persone. Le società di capitali che iscrivono l' atto di trasformazione in società di persone prima dell' approvazione del bilancio, non sono tenute al deposito dello stesso, in quanto manca l' organo necessario per l' approvazione del bilancio.

Trasformazione di società di persone in società di capitali. Sono tenute al deposito del bilancio in relazione alla chiusura del primo esercizio, in virtù di quanto stabilito dallo statuto sociale ovvero dall'atto di trasformazione.

Bilanci non approvati. Trattandosi in realtà di una "proposta di bilancio" e non essendo previsto nessun adempimento pubblicitario per il documento in oggetto, il relativo deposito non va effettuato.

Società di capitali cancellate in seguito ad atto di fusione o per scissione totale. Le società di capitali che cessano per fusione o per scissione totale prima dell' approvazione del bilancio, non sono tenute al deposito dello stesso, in quanto manca l' organo necessario per l' approvazione del bilancio.

S.N.C. E S.A.S. Le società in nome collettivo e le società in accomandita semplice devono redigere e pubblicare il bilancio consolidato come disciplinato dall' art. 26 del D.lgs. 127/1991 in presenza dei presupposti ivi previsti (art. 111-duodecies disp. att. D.lgs. 6/2003)

 

Patrimoni destinati ad un unico affare (art. 2447septies). Le società che costituiscono uno o più patrimoni destinati ad uno specifico affare (art. 2447-bis cc), devono redigere, per ciascun patrimonio, un rendiconto separato alla data di chiusura dell' esercizio, allegato al bilancio indicandone la relativa data, secondo quanto previsto dagli artt. 2423 cc e seguenti.

Società soggette a direzione e coordinamento (art. 2497bis). Le società soggette all'altrui attività di direzione e coordinamento (art. 2497 cc) devono esporre, in apposita sezione della nota integrativa, un prospetto riepilogativo dei dati essenziali dell'ultimo bilancio della società o dell'ente che esercitano su di esse l' attività di direzione e coordinamento, indicando come data quella della chiusura dell'esercizio.

 


AVVISO AGLI UTENTI - 16.01.2017

Nuova tassonomia XBRL




AVVISO AGLI UTENTI - 05.01.2017

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO COMUNICATO

 Avviso relativo alla pubblicazione delle nuove  tassonomie  XBRL  dei documenti che compongono il bilancio ai fini del deposito al Registro delle imprese. (15A09558)

 (GU n.302 del 30-12-2015)

    Ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 10 dicembre 2008, recante "Specifiche tecniche del  formato  elettronico elaborabile (XBRL) per la presentazione dei bilanci  di  esercizio  e consolidati e di altri atti al registro delle imprese", pubblicato in Gazzetta  ufficiale  31  dicembre  2008,  n.  304,  ai  fini  di  cui all'articolo 2, comma 1, lettera m,) e all'articolo 5, comma  4,  del predetto decreto, AgID (Agenzia per l'Italia Digitale) ha  reso  noto che e' disponibile dal giorno  23  novembre  2015  sul  proprio  sito istituzionale  http://www.agid.gov.it/  la   nuova   versione   delle tassonomie dei documenti che compongono il bilancio ai  sensi  e  per gli effetti di quanto previsto dall'articolo 3, comma 1, del medesimo decreto.

 

Le nuove tassonomie  sono  disponibili  sul  predetto  sito  alla pagina http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/pubblica-amministrazione/formato-xbrl-dati-contabili

 

 Tenuto conto dell'avviso pubblicato  sul  sito  dell'Associazione XBRL, l'obbligo di presentazione  nel  predetto  formato  elettronico elaborabile  e'  assolto  esclusivamente  nel  rispetto  delle  nuove tassonomie.



 AVVISO AGLI UTENTI - 08.01.2016

Ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 10 dicembre 2008, recante "Specifiche tecniche del formato elettronico elaborabile (XBRL) per la presentazione dei bilanci di esercizio e consolidati e di altri atti al registro delle imprese", pubblicato in Gazzetta ufficiale 31 dicembre 2008, n. 304, ai fini di cui all'articolo 2, comma 1, lettera m,) e all'articolo 5, comma 4, del predetto decreto, AgID (Agenzia per l'Italia Digitale) ha reso noto che e' disponibile dal giorno 23 novembre 2015 sul proprio sito istituzionale http://www.agid.gov.it/  la nuova versione delle tassonomie dei documenti che compongono il bilancio ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall'articolo 3, comma 1, del medesimo decreto.

Le nuove tassonomie sono disponibili sul predetto sito alla pagina

http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/pubblica-amministrazione/formato-xbrl-dati-contabili

Tenuto conto dell'avviso pubblicato sul sito dell'Associazione XBRL, l'obbligo di presentazione nel predetto formato elettronico elaborabile e' assolto esclusivamente nel rispetto delle nuove tassonomie.

 


 

AVVISO AGLI UTENTI - 20.02.2015

 

L’Associazione Xbrl Italia durante il Consiglio Direttivo del 16 febbraio 2015 ha discusso in merito alla data di entrata in vigore dell’obbligo di deposito del bilancio d’esercizio secondo la nuova tassonomia Xbrl pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 294 del 19 dicembre 2014.

Considerato i dubbi nati sull’interpretazione di questa data e precisamente se la data del 3 marzo 2015 dovesse intendersi quale data di presentazione o data di approvazione si è tenuto conto:

-         della proposta effettuata dal Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di considerare la data del 3 marzo 2015 in riferimento alla  “data di approvazione e non a quella di deposito” esclusivamente al solo scopo di evitare difficoltà operative per le imprese,

 

-        della disponibilità da parte di Unioncamere ed Infocamere di accettare il deposito dei bilanci contenenti la nota integrativa secondo il vecchio formato esclusivamente se approvati entro il 2 marzo 2015.

L’Associazione Xbrl Italia conferma quindi che l’obbligo di deposito con la nuova tassonomia decorrerà dal 3 marzo 2015, ma con riferimento ai bilanci d’esercizio approvati a partire da tale data e relativi a periodi amministrativi chiusi il 31 dicembre 2014 o successivamente.

 


 

AVVISO AGLI UTENTI

Al fine di rendere più celeri le operazioni di presentazione dei Bilanci, nell' interesse dell' utenza, si SCONSIGLIA l' utilizzo del supporto informatico come mezzo alternativo alla trasmissione telematica.

Ciò in quanto le operazioni di controllo dei documenti informatici allegati richiedono lunghi tempi di attesa, con la conseguenza che l' Ufficio non può garantire il rilascio, in giornata, delle ricevute di protocollazione. Nel caso ECCEZIONALE di presentazione su supporto informatico, l' utenza è INVITATA a trasmettere l' istanza a mezzo raccomandata all' indirizzo "CCIAA di Bari - Servizio Registro Imprese - Ufficio Bilanci", unitamente ad una lettera di presentazione con l' indicazione degli estremi della Società e a versare i diritti di segreteria di 92,70 Euro, l' imposta di bollo di 65,00 Euro, cumulativamente, sul c/c n. 797704 - CCIAA di Bari (n.b. l' attestazione del versamento dovrà essere allegata mediante scansione dell'originale).

L' Ufficio provvederà al recapito della ricevuta di protocollazione.

Il deposito del bilancio e dei relativi allegati non effettuati con le modalità previste dalla legge e dalle presenti istruzioni, saranno considerati IRRICEVIBILI e restituiti al mittente. Qualora la ripresentazione del documento avvenisse oltre i termini previsti dalla Legge, il relativo deposito sarà considerato presentato "oltre i termini", ex art. 2630., comma 2^ C.C..

 


 

 

RIEPILOGO MODALITA' DI PRESENTAZIONE

 

Caso 1) - Amministratore presenta e invia il bilancio telematico.

Distinta di presentazione: firma digitale dell' amministratore

Bilancio e allegati: firma digitale dell' amministratore su ogni documento

Dichiarazione di conformità: amministratore in calce ad ogni documento in pdf/A


Caso 2) - Amministratore presenta il bilancio - Intermediario invia il bilancio

Distinta di presentazione: firme digitali amministratore + intermediario

Bilancio e allegati: firma digitale amministratore su ogni documento

Dichiarazione di conformità: amministratore in calce ad ogni documento in pdf/A


Caso 3) - Professionista incaricato presenta ed invia il bilancio telematico

Distinta di presentazione: firma digitale professionista incaricato

Bilancio e allegati: firma digitale professionista su ogni documento

Dichiarazione conformità: professionista in calce ad ogni documento in pdf/A


Caso 4) - Professionista incaricato presenta il bilancio - Intermediario invia il bilancio

Distinta di presentazione: firme digitali professionista + intermediario

Bilancio e allegati: firma digitale professionista su ogni documento

Dichiarazione conformità: professionista in calce ad ogni documento in pdf/A

 

 


ASSISTENZA E SITI INTERNET UTILI

800.17.80.17

Call Center della C.C.I.A.A. di Bari: per informazioni di carattere generale.

www.registroimprese.it

per il servizio di trasmissione telematica delle istanze vedasi il link: "sportello pratiche".

www.ba.camcom.it

per la guida all' invio telematico degli atti al Registro delle Imprese di Bari, informazioni e novità.

www.card.infocamere.it

per lo scarico del software di firma con smart card Solo per utilizzo della Pratica di bilancio "Fedra"

L`utente potrà produrre, allo sportello della propria Camera di Commercio, l`attestazione «Registrazione di invio», generata in automatico dal sistema, a dimostrazione e garanzia della data di tentata e/o avvenuta spedizione della pratica , nei seguenti due casi:

* qualora non abbia ricevuto il regolare avviso di ricevimento/irricevibilità della pratica entro il giorno successivo all`invio della pratica stessa ;

* qualora la pratica non fosse disponibile nelle apposite liste Telemaco.

L' utente presenterà allo sportello la «Registrazione di invio» che troverà contenuta nel file RICE_CodicePratica_DENOMINAZIONE.txt e depositata nella directory utente c:/prtele/registrazione.

Informazioni: Registro Imprese - UFFICIO BILANCI - Piano terra Orari di apertura al pubblico della C.C.I.A.A.

 

Tel. 080.2174267

FAX C.C.I.A.A. di BARI (protocollo generale) 080.2174228

 

PEC Protocollo Generale:

cciaa@ba.legalmail.camcom.it


PEC Registro Imprese ufficio Atti Societari:

registro.societa.bari@legalmail.it






CONTRATTO DI RETE

NORMATIVA:

Art. 3, comma 4 ter -numero 3) - del D.L. 10/02/2009 n. 5

L'obbligo di deposito della situazione patrimoniale riguarda i contratti di rete con organo comune e con fondo patrimoniale (non è rilevante, invece, se hanno o meno soggettività giuridica). Se mancano questi due elementi non c'è obbligo di deposito della situazione patrimoniale.

  • il deposito deve essere effettuato presso l'ufficio RI in cui il contratto di rete ha sede;
  • il deposito deve essere effettuato dall'organo comune (es. presidente della 'rete')


SEDE DEL CONTRATTO DI RETE
La normativa prevede che la situazione patrimoniale venga depositata presso l'ufficio del registro delle imprese del luogo ove ha sede il contratto ha sede, tenendo presente che:

  • Se la sede del contratto di rete è fissata presso una delle imprese aderenti, anche non impresa di riferimento, il deposito della situazione patrimoniale deve essere effettuato sulla posizione REA dell'impresa presso la quale ha sede il contratto di rete;
  • Se la sede del contratto di rete è fissata presso un'impresa o un organismo estraneo alla rete, la situazione patrimoniale deve essere depositata su tutte le posizioni anagrafiche delle imprese aderenti alla rete.

TERMINE:
Il termine di approvazione e deposito dei bilanci non è derogabile: 2 mesi dalla chiusura dell'esercizio. (28 febbraio per gli esercizi che si chiudono il 31/12)

OBBLIGATO AL DEPOSITO
L' organo comune


MODULISTICA

Modello B (selezionando il codice atto 722)

Allegati

Situazione patrimoniale in formato XBRL

Costi

Bollo € 65,00
Diritti di segreteria € 62,70


Avvio/Gestione Impresa
Aziende Speciali
IFOC
AICAI
SAMER
UnionCamere Puglia
Union Camere Puglia
Borsa Immobiliare
Union Camere Puglia
Comitato per l’Imprenditoria Femminile
Comitato per l’Imprenditoria Femminile
Camera Arbitrale / Mediazione - CCIAA di Bari
Camera Arbitrale e della Mediazione della CCIAA di Bari
Fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione
Certificati Visure in inglese
box_banner_sx
Servizio per la notifica e la consultazione degli atti di riscossione Banner incontrerete Enterprise Europe Network Verifiche PA InfoCamere
box_banner_dx
Logo
C.so Cavour n. 2 - 70121 BARI | Tel. 080.2174111 (Centralino) | Fax 080.2174228
Mail: segretario.generale@ba.camcom.it | PEC: cciaa@ba.legalmail.camcom.it
P.Iva: 02517930729 | C.F.: 80000350720
separatore_verticale_down separatore_verticale_down separatore_verticale_down separatore_verticale_down separatore_orizzontale_down
Web Made in Italy
JCOM ITALIA: Web - Comunicazione - Marketing (Bari)