01/04/2016

Albo Nazionale Gestori Ambientali - COMUNICAZIONI IMPORTANTI ALLE IMPRESE IN VISTA DEL DOWNLOAD DEL PROVVEDIMENTO

Si porta a conoscenza che, con l'entrata in vigore dal 2 aprile 2016 della Deliberazione dell'Albo Nazionale N. 1 del 10.02.2016, visibile sul sito www.albonazionalegestoriambientali.it , verrà  rilasciata una nuova versione di Agest Client che consentirà  di predisporre la procedura di download dei provvedimenti e di Agest Telematico e Agest web.

 

Questa procedura consentira' alle imprese di scaricare dalla propria area riservata i provvedimenti deliberati e resi disponibili dalla Sezione per il download, entro trenta giorni dal ricevimento della P.E.C. di notifica.

 

La disponibilità  del provvedimento sarà  vincolata al preventivo pagamento di quanto dovuto (ove previsto in base alla tipologia di istanza) e precisamente:

a)   una marca da bollo associata ad ogni provvedimento da corrispondere in maniera virtuale;

b)   tasse di concessioni governative associate e/o elevazioni classe alle iscrizioni da versare sul c/c postale n.8003 intestato all'Agenzia delle Entrate- Pescara causale 8617;

c)    diritti annui di iscrizione delle categorie associate al provvedimento.

 

Le modalità di pagamento sono solo quelle pubblicate nell' AVVISO DEL 4 FEBBRAIO 2016, visibile sul sito della Camera di Commercio di Bari www.ba.camcom.it alla voce " AVVIO/GESTIONE IMPRESA" , " ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI" .

 

Nell’ambito della procedura di download, che consente l'invio a mezzo P.E.C. del provvedimento di iscrizione e/o variazione, è prevista dunque la ricezione da parte dell’impresa di due comunicazioni:

la prima è inviata dalla Sezione e determina l’avvio della procedura,

la seconda è inviata automaticamente dal sistema a seguito della chiusura del provvedimento.

 

La disponibilità di un provvedimento è notificata all’impresa dalla Sezione (prima notifica) alla casella di Posta Elettronica Certificata.

 

A tal proposito si rammenta che la mancata comunicazione di un valido indirizzo di Posta Elettronica Certificata costituisce causa di sospensione e successiva cancellazione al Registro Imprese (cfr. Direttiva MISE-Ministero della Giustizia del 28 marzo 2015).

 

Si precisa infine che, trascorsi trenta giorni dal ricevimento della P.E.C. di richiesta dei versamenti dovuti, senza che a questa sia stato data riscontro, la Sezione regionale revoca la delibera di iscrizione e archivia la relativa domanda (art.2 della Deliberazione del 10 febbraio 2016 N. 1).

 

Il Segretario                                                                  Il Presidente 
 dott.Dario Patruno      Avv. Natale Mariellla