Logo

Imprenditoria Femminile: insediato il nuovo comitato della Camera di Commercio di Bari

venerdì 24 Novembre 2023


Resterà in carica tre anni

Imprenditoria Femminile: insediato il nuovo comitato della Camera di Commercio di Bari

Eletta presidente Marta De Robertis (Confartigianato) 
 

Si è insediato ieri il nuovo Comitato per l’Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Bari per il periodo 2023-2026. Eletta presidente Marta De Robertis, in rappresentanza di Confartigianato e vice presidente Maria Laera in rappresentanza di Anita.
  
Altre componenti: Maria Montaruli (CasAmbulanti); Angelica Curci (Cia); Adriana Angarano (Coldiretti); Samantha Alberto (Confapi); Annalisa Giaco’ (Confcommercio); Laura Maria Pia Tota (Confconsumatori); Anna Corriero (Confcooperative); Graziana Loiotine (Confesercenti); Maria Fiore (Confindustria); Paola Sorrentino (CNA).

Unioncamere e il sistema camerale sono impegnati da anni per promuovere l’imprenditoria femminile, quale componente fondamentale del tessuto imprenditoriale, e per diffondere la cultura imprenditoriale presso le donne.
E’ per questi scopi che è stata promossa – a partire dal 1999 quando è stato firmato il primo protocollo di intesa tra l’Unioncamere ed il Ministero dello Sviluppo Economico, rinnovato nel 2003 – l’istituzione dei Comitati per l’imprenditoria femminile presso tutte le Camere di commercio, per consentire all’imprenditoria femminile di farsi portavoce di istanze ed idee nell’ambito della programmazione delle attività camerali, promuovere indagini conoscitive sui problemi che ostacolano l’accesso delle donne nel mondo del lavoro e dell’imprenditoria e promuovere più in generale iniziative per il loro sviluppo.
Il comitato assume, in questo periodo storico, una particolare rilevanza in considerazione della rinnovata centralità dell’imprenditoria femminile nel Piano nazionale resilienza e ripartenza.

Le imprese femminili in Puglia al 2° trimestre 2023 sono 88mila. Operative per la maggior parte in agricoltura, ma anche nel commercio, servizi alla persona, ristorazione, edilizia e moda. Oltre 1.600 superano il milione di euro di fatturato; quasi un centinaio superano i 10 milioni.