Logo

PROGETTO ADRIATINN - AVVISO DI SELEZIONE TRAMITE PROCEDURA COMPARATIVA PER INCARICHI PROFESSIONALI - CUP: J38I13001450006

martedì 17 Giugno 2014

Esperto di consulenza strategica su ICT e innovazione di prodotto e processo

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bari è partner di una iniziativa denominata “Adriatinn”, un progetto strategico sull'innovazione d'impresa in chiave sostenibile, che è risultato vincitore di un finanziamento a valere sull’IPA Adriatic Cross-border Cooperation Programme 2007-2013.

//

Con tale iniziativa, l’Ente, avvalendosi anche della collaborazione del partenariato multinazionale che sostiene il progetto, intende perseguire i seguenti obiettivi:

Sviluppare una piattaforma per la registrazione di PMI di diversi settori chiave nelle rispettive aree adriatiche;

Identificare e registrare tutte le procedure, leggi e regolamenti in materia, nonché informazioni sui settori economici emergenti, al fine di creare un database e una guida per le PMI che intendano sviluppare il proprio potenziale attraverso la  Ricerca, Sviluppo e Innovazione;

Identificare e valutare le competenze delle PMI in Ricerca, Sviluppo e Innovazione;

Individuare i punti deboli delle PMI in Ricerca, Sviluppo e Innovazione, tenendo in considerazione anche l'impresa femminile;

Registrare la varietà di modelli delle politiche dell'innovazione;

Mappare e analizzare i casi di successo e di fallimento nel settore Ricerca, Sviluppo e Innovazione;

Mappare e disseminare le possibilità di finanziamento pubbliche o private, a livello regionale, nazionale e comunitario, in modo che le PMI interessate possano le opportunità di finanziamento, con particolare riguardo alla  Ricerca, Sviluppo e Innovazione;

Fornire funzionalità di ricerca partner sia per obiettivi di B2B, sia per eventuali creazioni di consorzi o reti;

Fornire servizi di mentoring e tutoraggio alle PMI con carenze in specifiche aree Ricerca, Sviluppo e Innovazione e migliorare la loro collaborazione con le PMI con capacità elevate in materia;

Creare una rete tra le PMI e gli esecutori del settore  Ricerca, Sviluppo e Innovazione, per la conoscenza e il know-how;

Creare reti tra le PMI e le parti interessate, quali i responsabili politici, in materia di sviluppo delle PMI;

Migliorare la collaborazione delle PMI nell'area adriatica e il trasferimento di conoscenze;

Organizzare incontri tra gli attori chiave, quali le Camere di Commercio, Associazioni di Categoria, PMI, sistema della  Ricerca, Sviluppo e Innovazione, per facilitare le opportunità di dialogo;

Diffondere le attività della rete costituitasi.

 

Nella fattispecie, la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bari, nell'ambito del predetto progetto, svolgerà indicativamente le seguenti attività:

Raccoglierà la voce delle PMI per parte italiana e le tradurrà in messaggi, sollecitando inoltre il funzionamento delle PMI come rete;

         Contribuirà all'analisi delle buone pratiche in Ricerca, Sviluppo e Innovazione e ad una mappatura delle politiche e delle strategie pubbliche in materia;

Effettuerà azioni di capacity building (preparazione di input per lo sviluppo di nuove e più efficaci "buone pratiche") verso vari attori, sia pubblici che privati;

Contribuirà alla mappatura delle PMI italiane con capacità di Ricerca, Sviluppo e Innovazione;

Organizzerà seminari, eventi, investment forum e altre azioni consimili che coinvolgeranno in varia veste i settori economici emergenti italiani ed europei, in particolar modo quelli attivi nel campo dell'innovazione;

Si occuperà del funzionamento di punti di ascolto e consulenza per PMI, spin-off e start-up e dell'attuazione di programmi pilota di mentoring (tutoraggio) per le PMI del territorio di competenza.

A tal fine, la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bari ha necessità di individuare una figura professionale con elevate competenze in materia di consulenza strategica su ICT e innovazione di prodotto e processo, a cui affidare -in collaborazione con personale interno- la pianificazione e realizzazione delle azioni e degli interventi programmati.

L’attività si svolgerà prevalentemente nella città di Bari, ma potrà anche aver luogo anche nell’ambito del territorio di competenza dell’Ente, nel territorio regionale pugliese, nonché eventualmente in uno dei territori nazionali eleggibili ai sensi del Programma IPA Adriatic 2007-2013.

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bari indice pertanto una procedura per la selezione di n.1 “Esperto di consulenza strategica su ICT e innovazione di prodotto e processo” a cui conferire un incarico di collaborazione finalizzato al supporto dell’attuazione del progetto “Adriatinn”.

L’incarico sarà svolto in piena autonomia e sotto il coordinamento strategico del Segretario Generale dell’Ente e di un Project Manager responsabile dell’implementazione delle azioni.

Le attività da svolgere consisteranno, tra l’altro e a mero titolo di esempio, nella realizzazione delle seguenti azioni, necessarie al conseguimento del risultato finale:

consulenza in materia di management dell'innovazione in funzione di sostegno a PMI;

redazione di bandi, gare e tutto quanto sia necessario per la realizzazione delle attività previste dal progetto, con particolare riferimento alle specifiche tecniche ed economiche, ai costi stimati, alle tempistiche e ai processi;

azioni di supporto, controllo ed eventualmente ispezione sull’esecuzione dei lavori legati al varo di sportelli, punti di ascolto, impianti pilota, nonché al loro funzionamento a regime;

partecipazione alle attività di management del progetto, con lo staff interno ed esterno, con i partner, con i beneficiari, con attori pubblici, sociali ed economici coinvolti;

realizzazione di analisi, studi, report e ricerche sui temi in questione, anche finalizzate ad interventi di tipo pubblico;

redazione di documentazione richiesta dai Soggetti responsabili dell’attuazione del Programma (Autorità di Gestione, Segretariato Tecnico Congiunto, ecc.), relativamente alle tematiche in questione;

organizzazione di eventi finalizzati alla fruizione e circolazione delle informazioni relative al progetto (investment forum, azioni di brokeraggio delle tecnologie, info day, ecc).

 

Per la realizzazione del lavoro la figura selezionata:

entrerà a far parte di un gruppo di lavoro coordinato dal Segretario Generale dell’Ente e quindi da un Project Manager;

dovrà interloquire e cooperare in materia attinente all'ICT e all'innovazione con i referenti operativi camerali, con i partner di progetto, con i Soggetti responsabili dell’attuazione del Programma (Autorità di Gestione, Segretariato Tecnico Congiunto, ecc.), con i potenziali beneficiari e destinatari delle azioni previste, ivi inclusi gli eventuali stake holder.

 

Il contratto decorrerà dalla data di stipulazione e avrà scadenza il 31.03.2016, data di conclusione dell’intero progetto. Inoltre, allo scopo di consentire all'Ente di adempiere fruttuosamente alla conclusione delle attività rendicontative e di follow-up (richieste da Autorità di Gestione del Programma, Comitato Tecnico Congiunto), la prestazione si intenderà conclusa con la conclusione materiale delle attività predette, la cui preparazione deve essere espletata nel periodo contrattuale, ma potrà richiedere un impegno dell'esperto anche fino alla chiusura amministrativa del progetto di cui trattasi.

 

Il rapporto sarà regolato da un contratto di collaborazione con un compenso lordo per l’intera durata del contratto pari a € 30.000,00 da erogarsi in rate mensili. Detto compenso comprende la quota contributiva a carico del prestatore di lavoro; non comprende i contributi a carico del datore di lavoro e l’IRAP. In caso di trasferta preventivamente autorizzata è previsto un rimborso spese.

 

In caso di proroga delle scadenze del progetto Adriatinn (ai sensi dell'Application Form, del Manuale della Rendicontazione e s.m.i.), qualora la Camera di Commercio ne faccia richiesta, l'esperto potrà vedere prorogato il proprio incarico senza che l'Amministrazione debba ricorrere ad una nuova selezione. In tal caso gli emolumenti si calcoleranno in maniera proporzionale ai compensi previsti nel presente avviso e al sovrappiù di mesi previsto dalla proroga. Anche in caso di proroga, l'esperto selezionato si impegnerà a considerare comunque concluso l'oggetto della prestazione con le attività rendicontative e di follow-up, successive alla conclusione del progetto, come nel caso di mancata proroga e conclusione del progetto al 31.03.2016.

 

Possono partecipare cittadini italiani e i soggetti appartenenti ad uno degli Stati membri dell’U.E. in possesso, alla data di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti: 

- cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea; 

- iscrizione nelle liste elettorali del Comune di residenza; 

- godimento dei diritti civili e politici; 

- eventuale posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva; 

- non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione; 

- non aver subito condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici; 

- non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale; 

- non essere sottoposti a procedimenti penali in corso; 

- essere in possesso dei titoli e delle esperienze professionali per i profili del presente avviso.

 

Per i candidati di nazionalità straniera costituisce requisito di ammissibilità la buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta. 

 

Il candidato dovrà inoltre dichiarare: 

- di assumere la responsabilità dei dati e delle informazioni fornite e la consapevolezza delle conseguenze penali derivanti dalla resa di dati falsi; 

- di rinunciare od interrompere, per il periodo concernente l’incarico, le attività professionali ritenute incompatibili rispetto alle attività richieste dall’incarico medesimo; 

- di accettare integralmente le condizioni previste nel presente avviso; 

- di essere informato, ai sensi e per gli effetti del D.Lgs n. 196/03, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente ai fini della presente procedura; 

- di non trovarsi in alcuna delle condizioni di esclusione previste dall’art. 52 del D.P.R. 30 agosto 2000, n. 412, consapevole delle conseguenze penali derivanti dalla dichiarazione di informazioni non veritiere. 

 

Requisiti professionali minimi di ammissione:

Sono ammessi alla selezione i candidati in possesso, alla data della richiesta di partecipazione, dei seguenti requisiti minimi:

- possesso del seguente titolo di studio: diploma di laurea in Ingegneria, Chimica, Fisica, Scienze dell'Informazione o equipollenti (ai sensi del Decreto 09-07-2009, pubblicato in G.U. Serie Generale n. 233 del 07-10-2009 e in ogni caso ai sensi delle vigenti normative italiane in materia);

- corsi di specializzazione: un master post laurea in materie attinenti a management, controllo di gestione, innovazione e ICT, sistemi informativi (o contenuti equipollenti);

- esperienze professionali almeno decennali come esperto in settori attinenti all'innovazione tecnologica e all'ICT, con particolare riferimento alle attività di costruzione di opportunità di business, alla progettazione ed esecuzione di processi, all'assistenza strategica al cliente;

- buona conoscenza  dei  principali  applicativi  della  suite  MS  Office e in particolar modo Word, Excel e Powerpoint; capacità di consultazione di banche dati e di navigazione Internet, incluso invio e-mail; utilizzo di uno o più gestionali relativi a logistica e trasporti;

-  conoscenze linguistiche: ottima conoscenza dell'inglese scritto e parlato.

 

Nella valutazione del curriculum rappresenteranno requisiti preferenziali i seguenti:

- frequentazione di ulteriori master e/o corsi di perfezionamento post laurea in materie attinenti a management, controllo di gestione, innovazione e ICT, sistemi informativi (o contenuti equipollenti);

- attività di dirigenza industriale o funzioni di rappresentanza legale in società di settori attinenti a ICT e innovazione, con particolare riferimento a ruoli di vertice (Presidente, Amministratore Delegato, Direttore);

- docenze effettuate presso Università, master post laurea, scuole di formazione professionale o scuole superiori relative a tematiche inerenti il presente avviso;

- responsabilità nei centri studi e nelle associazioni professionali o di categoria, su materie relative all'innovazione, all'ICT, allo startup d'impresa;

- pubblicazioni e articoli giornalistici che comprovino una adeguata conoscenza dello scenario dell'innovazione, dell'ICT, dello startup d'impresa;

- ottenimento del voto 110 o 110 e lode nell’esame di laurea.

 

Nella valutazione del colloquio tecnico-attitudinale i parametri di valutazione saranno invece i seguenti:

- capacità di comunicazione verbale, leadership, capacità di stabilire relazioni interpersonali efficaci;

- competenze in materia innovazione, ICT, startup d'impresa, con particolare riferimento alla Puglia e alle sue problematiche territoriali, ma anche alla prospettiva di un inserimento del territorio provinciale e regionale nei contesti europei e mondiali più avanzati in tema di innovazione;

- conoscenza del sistema camerale, dei suoi obiettivi e delle sue articolazioni.

 

 

Requisiti di ammissibilità

La domanda di partecipazione dovrà essere composta da: 

istanza di ammissione firmata in carta semplice;

curriculum vitae in formato europeo siglato in ogni pagina e debitamente sottoscritto;

fotocopia, fronte retro, firmata, di valido documento di riconoscimento;

Gli interessati dovranno inviare la documentazione, esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata, entro e non oltre le ore 12 del 17 luglio p.v., all'indirizzo email: progetti@ba.legalmail.camcom.it specificando i titoli posseduti, le esperienze maturate, i dati personali e quant’altro potrà essere valutato ai fini di eventuali incarichi da svolgere in funzione dei vari livelli di realizzazione del progetto.

L'oggetto della e-mail PEC dovrà essere tassativamente il seguente: ADRIATINN - SELEZIONE ESPERTO INNOVAZIONE (CUP: J38I13001450006).

La valutazione sarà effettuata mediante la comparazione tra curricula dai quali dovrà emergere il possesso dei requisiti richiesti da parte dei candidati e dovranno essere dettagliatamente descritte le esperienze professionali. La stima dei candidati attraverso l’analisi dei curriculum verrà quindi integrata anche da colloquio individuale sulle tematiche di riferimento.

I candidati i cui curricula verranno valutati conformi ai requisiti richiesti ed i cui profili, in base al punteggio ottenuto, risultino maggiormente rispondenti all’attività oggetto dell’incarico, potranno eventualmente essere convocati per un colloquio tecnico-attitudinale ai fini della definizione della valutazione.

 

Criteri di valutazione:

fino a 60 punti per la valutazione del curriculum, in relazione a:

fino a 30 punti per la qualificazione professionale;

fino a 30 punti per l’esperienza e la conoscenza.

fino a 40 punti per la valutazione del colloquio tecnico-attitudinale.

 

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bari  si riserva di non dare corso all’attivazione degli incarichi, ovvero di darne corso subordinatamente alla verifica delle compatibilità economico-finanziarie. All’atto di affidamento questo Ente si riserva altresì la facoltà di vincolare l’incarico alla verifica e risoluzione di eventuali incompatibilità connesse ad altri incarichi o rapporti professionali. Per tutto quanto non regolamentato in questa sede si applicano le disposizioni vigenti in materia.