Logo

Pubblicate le nuove condizioni di servizio per gli installatori di AEE

lunedì 05 Febbraio 2024

Il 10 gennaio 2024 il Centro di Coordinamento Raee (CdC RAEE) ha pubblicato il documento con le nuove condizioni di ritiro dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) domestiche stoccati dagli installatori presso i propri punti di raccolta al momento dell’istallazione di un nuovo prodotto.
  
Pertanto, le imprese la cui attività è l’installazione delle nuove apparecchiature, ma non la vendita, possono iscriversi al portale del CdC RAEE in qualità di installatori e ricevere:
  • il servizio di ritiro gratuito dei RAEE ritirati al consumatore finale e stoccati presso il proprio punto di raccolta;
  • gli importi economici erogati dai produttori di AEE tramite i Sistemi Collettivi per tutti i ritiri che rispettano i requisiti di efficienza.
Per poter usufruire del servizio di ritiro dei RAEE è necessario:
  • iscrivere il punto di raccolta in cui vengono stoccati i RAEE appartenenti a uno o più raggruppamenti sul portale del CdC RAEE e sottoscrivere la “Convenzione operativa”;
  • garantire una quantità minima annua di rifiuti per i raggruppamenti gestiti pari a 1.200 kg per R1, R2, R3, R4 e 120 kg per R5;
  • garantire una suddivisione dei RAEE nei cinque raggruppamenti in maniera conforme a quanto previsto dal Decreto 40/2023;
  • essere iscritti all’Albo Nazionale Gestori Ambientali per le attività di raccolta e trasporto dei RAEE domestici (categoria 3bis).
Le nuove condizioni non valgono per gli installatori di pannelli fotovoltaici per i quali saranno definite regole specifiche. Per prendere visione dei documenti "Condizioni di servizio" e "Convenzione operativa", consultare il sito del CdC Raee.

Per maggiori informazioni rivolgersi a:
Dott.Antonio Stragapede – Ufficio Registro AEE – CCIAA Bari
Tel. 080/2174410 – antonio.stragapede@ba.camcom.it