Logo

SETTORE ANAGRAFICO CERTIFICATIVO - Impianti energetici alimentati da fonti di energia rinnovabili (FER) - Deposito attestati

giovedì 10 Marzo 2022

Il D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 28, che ha disciplinato i percorsi formativi che abilitano all'installazione e alla manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonti di energia rinnovabili (FER), ha anche introdotto la figura professionale dell'installatore e manutentore straordinario di impianti FER.

Di conseguenza, l'installazione e la manutenzione straordinaria degli impianti energetici alimentati da fonti di energia rinnovabili (FER) richiedono che il responsabile tecnico sia in possesso, oltre che dei requisiti fissati dal D.M. 37/2008, anche di un attestato conseguito al temine di un percorso formativo.
 

Con l'entrata in vigore dell'art. 32 quater del Decreto Legge 31 maggio 2021, n. 77 (Governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure), convertito con modificazioni dalla Legge 29 luglio 2021, n. 108, il comma 7 dell'articolo 15 del citato decreto legislativo è stato sostituito dal seguente:

 

7. A decorrere dal 1° gennaio 2022, i titoli di qualificazione di cui al presente articolo sono inseriti nella visura camerale delle imprese dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura competenti per territorio, che li ricevono dai soggetti che li rilasciano. Le amministrazioni interessate provvedono all'attuazione del presente comma nell'ambito delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica”.

 

Tuttavia si rileva che ad oggi la predetta disposizione non risulta implementata dai vari sistemi informatici attraverso l'aggiornamento automatico delle informazioni ricevute dagli enti preposti al rilascio dei suddetti attestati.

 

Pertanto, al fine di evitare che ciò comporti delle possibile ricadute negative sulle imprese interessate, traducendosi in una discriminazione delle medesime rispetto a quelle situate in altri territori, l'impresa può depositare l'attestato conseguito dal proprio responsabile tecnico, utilizzando la procedura Comunica e trasmettendo una pratica telematica. secondo le modalità sotto riportate.

 

IMPRESA INDIVIDUALE

Obbligato: titolare

Termine: nessuno

Allegati: attestato di competenza (in formato pdf/A, firmato digitalmente)

Diritti di segreteria: € 18,00 - Imposta di bollo: esente

Modulistica impresa individuale:

 

  • I2, compilato nel riquadro note (XX) all'interno del quale l'interessato dovrà inserire la seguente dichiarazione:

Il sottoscritto, titolare dell'omonima impresa individuale, consapevole delle responsabilita' penali previste ex art. 76 del D.P.R. 445/2000 in caso di falsa o mendace dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del medesimo decreto, dichiara:

  1. che il presente documento e' stato prodotto mediante scansione dell'originale analogico e che ha effettuato con esito positivo il raffronto tra lo stesso e il documento originale;

  2. che il (indicare il cognome e nome del responsabile tecnico) ha regolarmente ottenuto il riconoscimento della qualificazione rilasciata ai sensi dell'art. 15 del Decreto Legislativo 3 marzo 2011, n. 28 e s.m.i.”.

  • Intercalare P (in modifica) del Responsabile tecnico, compilato nel riquadro delle abilitazioni professionali indicando:

Deposito attestato FER macrotipologia …....................... conseguito il …………… (validità triennale).

 

 

SOCIETÀ

Obbligato: legale rappresentante

Termine: nessuno

Tipo e forma documenti: attestato di competenza (in formato pdf/A, firmato digitalmente)

Diritti di segreteria: € 30,00 - Imposta di bollo: esente

Modulistica società:

  • S5 nel riquadro note (XX) all'interno del quale l'interessato dovrà inserire la seguente dichiarazione:

Il sottoscritto, legale rappresentante della società, consapevole delle responsabilita' penali previste ex art. 76 del D.P.R. 445/2000 in caso di falsa o mendace dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del medesimo decreto, dichiara:

1) che il documento allegato alla presente denuncia e' stato prodotto mediante scansione dell'originale analogico e che ha effettuato con esito positivo il raffronto tra lo stesso e il documento originale;

2) che il (indicare il cognome e nome del responsabile tecnico) ha regolarmente ottenuto il riconoscimento della qualificazione che si deposita ai sensi dell'art. 15 del Decreto Legislativo 3 marzo 2011, n. 28 e s.m.i.”.

  • Intercalare P (in modifica) del Responsabile tecnico, compilato nel riquadro delle abilitazioni professionali indicando:

 

Deposito attestato FER macrotipologia …............. conseguito il ……… (validità triennale).