Logo

Turismo e siti Unesco: visioni e scenari del post Covid-19

martedì 12 Maggio 2020

Turismo e siti Unesco: visioni e scenari del post Covid-19
 
 
Diretta su Facebook e You tube giovedì 14 maggio dalle 10 alle 13 con ospiti illustri
 
 
La rete camerale Mirabilia Network inaugura “Unesco Talk”, un ciclo di incontri online sui temi del turismo del futuro. Verranno proposte visioni, strumenti e consigli utili.
 
C’è anche la Camera di Commercio di Bari nella rete Mirabilia Network – 18 enti camerali italiani che propongono un’offerta turistica integrata dei siti UNESCO meno noti – che da giovedì 14 maggio inaugura un ciclo di incontri online sui temi del turismo del futuro.
“Unesco Talks – Culture & Travel” è il nome dell’iniziativa che sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook (fb.com/MirabiliaNetwork/) e sul canale Youtube di Mirabilia (https://www.youtube.com/channel/UCWlSe9VSntxsx4D3gFTQ1Lgdalle 10 alle 13. Vi parteciperanno ospiti di grande rilievo, proponendo visioni e illustrando strumenti e consigli utili per immaginare il futuro, dopo l'emergenza Covid-19, grazie ai contenuti organizzati in collaborazione con “Destination Makers”. Si valuterà l’importanza dell'utilizzo dei dati per la gestione dei flussi turistici e dei visitatori, con particolare attenzione alla sostenibilità. Ed inoltre quali sono le potenzialità offerte dai borghi per il recupero di un’identità storico-culturale contestuale alla creazione di nuove forme di turismo, per concludere con uno sguardo rivolto al futuro attraverso gli occhi delle nuove generazioni, che si impegnano per rilanciare la cultura e il turismo del Paese attraverso la creatività.

«La terra di Bari e Bat – afferma il presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi - vanta due importanti siti Unesco, come Castel del Monte e Trulli di Alberobello, che identificano poli di attrazione turistica notevoli non solo per i territori vicini ma per l’intera regione. Alle porte della stagione estiva 2020 il Covid 19 si è abbattuto anche su questo settore. Alla politica si chiede di fare la propria parte ma gli operatori, dal canto loro, devono sviluppare nuove sinergie e nuove strategie di rete per riorganizzare le proprie attività. La Camera di Commercio di Bari promuovendo questo ciclo di incontri  della rete Mirabilia, alla quale aderisce sin dall’inizio, scende in campo al fianco degli operatori offrendo uno spazio di riflessione che certamente si rivelerà utile per riposizionarsi nello scenario dell’offerta dei prossimi anni».

Dopo i saluti iniziali di Angelo Tortorelli (presidente della rete Mirabilia Network) e di Vito Signati (Direttore di Asset – Azienda speciale della Cciaa della Basilicata) toccherà ad Emma Taveri, Ceo di Destination Makers, dare una overview con “Destinazioni, dal Dove al Perchè. Per rinascere e competere incontrando interessi ed esigenze in continua evoluzione”. Il primo panel, “Destinazioni, attrattori culturali, eventi. Quali scenari ci attendono nel post pandemia?” vedrà la partecipazione di Alessandra Priante, Direttore Generale della Commissione  Regionale Europa dell'UNWTO, e di Gloria Armiri, group brand manager di Tourism & Hospitality Division IEG, oltre che del già citato Signati. Modera il giornalista freelance Vito Verrastro. A seguire si affronta il tema dei dati, in un talk in cui si confronteranno Mirko Lalli, fondatore e Ceo di “The Data Appeal Company” e Luca Romozzi, Senior Director South Europe & Tourism, Sojern. Spazio anche al trend della sostenibilità, in un panel che vede ospiti Cristina Lambiase, esperta in management della sostenibilità per il turismo, e Sergio Cagol, consulente e formatore in tema di turismo sostenibile. Modera Annalisa Spalazzi, ricercatrice nel turismo sostenibile. Nuove opportunità nei Borghi? Ne discutono Gianfilippo Mignogna, vice presidente Associazione Borghi Autentici d'Italia, e Andrea Zuanetti, imprenditore di una startup che offre soluzioni su smart working e proposte turistiche in destinazioni minori. Infine largo ai giovani con nuove proposte culturali e creative di Luca Pietro Ungaro, presidente di Culturit, e Fattore Wow, startup che offre una mappatura interattiva dei centri culturali indipendenti italiani. Modera Silvia Moggia, Hospitality & Travel Management.