Logo

WOMEN DEFENCE LAB - Al via il corso gratuito sulla sicurezza personale fisica e psicologica per le donne d'impresa

giovedì 20 Febbraio 2020



E' un'iniziativa del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Bari
 
Si inizia il 4 marzo, sei le sessioni dedicate alla parte psicologica e alla pratica marziale

A causa dell'allerta sanitaria, il corso è sospeso fino a data da destinarsi
Sicurezza personale fisica e soprattutto psicologica per le donne d'impresa.

E' ai nastri di partenza “WOMEN DEFENCE LAB”, un corso sulla sicurezza personale rivolto alle donne imprenditrici/manager. A organizzarlo e promuoverlo il Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Bari. Il corso si svilupperà attraverso l'apprendimento di tecniche di difesa personale, integrate con elementi di approccio psicologico connessi all'utilizzo di tali tecniche. Sei le sessioni dedicate alla parte psicologica e alla pratica marziale, da quattro ore ciascuna, tutti i mercoledì, dalle 14,00, dal 4 marzo all'8 aprile.

Le sessioni di formazione psicologica prevedono una parte frontale ed una di simulazioni e role-playing; ognuna di esse si concluderà con il training di rilassamento muscolare progressivo.
 
“WOMEN DEFENCE LAB” dà continuità al progetto “Panchine rosse”, evento internazionale promosso lo scorso 25 novembre dagli Stati Generali delle Donne e Unioncamere nazionale in occasione della giornata mondiale per l'eliminazione della violenza contro le donne. 
 
“Obiettivo del corso, totalmente gratuito per le partecipanti - afferma Raffaella Altamura, presidente del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Bari - sarà quello di formare imprenditrici e manager alla gestione  di situazioni di crisi o pericolo e comprendere come affrontarle al meglio. L'iniziativa è voluta dal CIF nell'ambito di una specifica normativa nazionale concernente la prevenzione della violenza contro le donne mediante la promozione di corsi di difesa personale contro aggressioni, scippi, stupri, stalking e ogni forma di violenza sulle stesse, a cominciare da quella domestica (D.L. del 14 agosto 2013, n. 93, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 ottobre 2013, n. 119)».
 
Elemento psicologico ed elemento fisico-marziale vengono esplicitati dai tecnici ed affrontati in vivo dai partecipanti, in un contesto protetto. Questo approccio facilita l’apprendimento sia delle tecniche di difesa che delle strategie di autoregolazione emotiva, oltre ad incrementare la consapevolezza propriocettiva ed emotiva, indispensabili per generalizzare tali apprendimenti e impiegarli efficacemente in un cotesto di vita reale.
 
Il corso sarà realizzato da Emanuela SOLETI, presidente dell'ASD MARZIALMENTE, psicologa, psicoterapeuta, praticante di arti marziali e da combattimento e dal maestro Paolo GIRONE, insegnante professionista di arti marziali e da combattimento, formatore per diversi Enti di formazione sportiva e si svolgerà presso l'Angiulli Fitness Gym di Bari (Viale Domenico Cotugno n. 10).
 
Il corso è rivolto ad un numero massimo di 30 partecipanti.
 
Per partecipare e necessario registrarsi entro il 2 marzo 2020 compilando il modulo di registrazione on-line sul link http://bit.ly/womandefencelab.
 
Saranno considerate le prime 30 (trenta) iscrizioni pervenute in ordine cronologico di registrazione.
 
 
Il dettaglio delle sessioni
 
Sessione 1: mercoledì 4 marzo ore 14
psicologia e arti marziali: introduzione alla psicologia del confronto.
Confronto vs aggressione: le dinamiche psicologiche della violenza.
Automonitoraggio e autoregolazione: training di rilassamento muscolare progressivo.
 
Sessione 2: mercoledì 11 marzo ore 14
Prossemica: come occupare lo spazio in modo efficace.
Emozioni: istruzioni per un uso adattivo.
Automonitoraggio e autoregolazione: training di rilassamento muscolare progressivo.
 
Sessione 3: mercoledì 18 marzo ore 14
Valutazione del rischio, studio degli atteggiamenti aggressivi.
Distinzione tra diversi tipi di aggressione: verbale, fisica, sessuale.
Tecniche di liberazione da prese a polsi, braccia, gola.
Studio dell’ambiente dell’aggressione, uso di armi di fortuna.
Tecniche di caduta e di rialzata di base.
 
Sessione 4: mercoledì 25 marzo ore 14
Ansia, paura e stress: l’assertività nel confronto verbale e fisico.
Cenni alla gestione delle conseguenze del trauma.
Automonitoraggio e autoregolazione: training di rilassamento muscolare progressivo.
 
Sessione 5: mercoledì 1 aprile ore 14
Studio della lotta al suolo, squilibri e proiezioni.
Percussione e fuga nella situazione al suolo.
Studio e percussione dei punti sensibili.
 
Sessione 6: mercoledì 8 aprile ore 14
Controllo e immobilizzazione dell’aggressore.
Studio dell’arma bianca e disarmi base.
Studio di armi contundenti e disarmi base.