Logo

Altri visti e certificati

lunedì 29 Giugno 2020

 

Presso l'Ufficio Certificazione con l'Estero è possibile richiedere esclusivamente i seguenti visti:

VISTO PER DEPOSITO di documenti emessi da organismi o enti pubblici e/o ufficiali nazionali, unionali o internazionali (ASL, Istituti nazionali di certificazione, UE, ONU, ecc.).

In caso di esercizio di pubblici poteri in convenzione da parte di società, imprese private o associazioni di imprese è necessario indicare i riferimenti della stessa convenzione nel documento che si deposita fornendo all'Ufficio copia della stessa oppure specificandone la tracciabilità, eventualmente anche attraverso internet.

VISTO PER CONFORMITA' DI FIRMA del titolare/legale rappresentante (previo deposito della stessa firma presso l'Ufficio) da apporre su documenti aziendali quali fatture, contratti (limitatamente alle firme depositate), dichiarazioni redatte dall'azienda su propria carta intestata riportanti listini, composizione dei prodotti, traduzioni, fatture di nolo, ecc. Non possono essere vistati documenti contenenti: 

  • menzioni di esclusione o restrizione incompatibili con le Convenzioni internazionali e/o leggi nazionali (es.: ANTISRAELIANE, BLACK LIST, ecc.);
  • dichiarazioni sull'origine delle merci;
  • menzioni contrastanti con l'origine dichiarata nell'eventuale certificato di origine;
  • lettere di invito in Italia a favore di cittadini di paesi terzi.

(modello visti estero.doc”)

 

IMPORTANTE: l'impresa è tenuta a produrre per la Camera di Commercio:

  • un originale aggiuntivo della documentazione per la quale richiede il visto;
  • fotocopia del documento di identità del firmatario della richiesta nel caso del visto per deposito;
  • traduzione in lingua italiana sottoscritta dal titolare/legale rappresentante nel caso in cui la firma da vistare sia apposta su un documento redatto in lingua straniera (con unica eventuale eccezione per la lingua inglese a discrezione dell'addetto al rilascio).

NOTA: Se richiesto dalle Autorità estere, è possibile effettuare la legalizzazione della firma del funzionario della Camera di Commercio (ex - UPICA) sui documenti per l'esportazione.

Costi:

  • Euro 3,00 a visto;
  • Euro 3,00 a legalizzazione.

Il pagamento dei diritti di segreteria va effettuato allo sportello dell'Ufficio Certificazione con l'Estero.

Compatibilmente con gli impegni d'ufficio, il rilascio dei visti è immediato se la richiesta, completa di documentazione, è consegnata entro le ore 11,30.


ALTRI DOCUMENTI PER L'ESTERO

 

 - EXPORTER REGISTRY FORM - TURCHIA

Per l'importazione di alcuni prodotti tessili in Turchia, gli esportatori hanno l'obbligo di accompagnare la merce con tale modulistica. Per informazioni e dettagli rivolgersi allo sportello.



ATTESTAZIONE DI LIBERA COMMERCIALIZZAZIONE PER L'ALGERIA
 
ISTRUZIONI

Qui allegate ci sono le versioni aggiornate dei documenti da compilare per il rilascio di attestazioni per l'Algeria concordate da Unione Italiana delle Camere di Commercio e Ambasciata d'Algeria. Si prega pertanto di seguire scrupolosamente le istruzioni che seguono.

Si ricorda di compilare n. 1 (una) "Richiesta di visto" (su carta intestata dell'impresa) e n. 2 (due) o più (se necessarie all'impresa) "ECH Attestation de libre commercialisation-Algérie FR" (su carta libera) allegando (anche in copia) documenti e certificazioni del caso (le fatture richieste per l'attestato di libera vendita + le certificazioni tecniche dichiarate).

Nell'Attestazione in francese (ECH Attestation de libre commercialisation- Algérie FR) e nella Richiesta visto (istanza), il riferimento alle norme tecniche alle quali il prodotto è conforme deve essere circostanziato, approfondito e non generico: il riferimento a leggi italiane o a norme europee, oppure il riconoscimento di marchi italiano (IMQ) o europeo (marchio CE), deve essere specificato e, nel caso dei marchi, documentato in copia (con riferimento anche al fascicolo tecnico se previsto).

Con riferimento al primo caso sopra descritto (riferimento a leggi italiane o a norme europee), è possibile allegare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, redatta rigorosamente secondo termini di legge (art. 47 DPR 445/2000), sottoscritta dal titolare o dall'amministratore dell'azienda. Qualora l'impresa non possieda certificazioni tecniche proprie e/o di prodotto, ma produca comunque conformemente a normative nazionali e/o europee, queste ultime devono essere citate espressamente e dettagliatamente per esteso.

In alternativa o in aggiunta è possibile indicare e allegare copia della certificazione UNI/EN/ISO del prodotto oppure - in assenza di certificazioni di prodotto - dichiarare che l'impresa produce conformemente ad una specifica certificazione tecnica internazionalmente riconosciuta allegando copia della stessa o dichiarazione sostitutiva di atto notorio, redatta rigorosamente secondo termini di legge (art. 47 DPR 445/2000), sottoscritta dal titolare o dall'amministratore dell'azienda.

Nei documenti da allegare devono essere necessariamente presentate anche almeno 2 (due) fatture di vendita in Italia (oppure nell'Unione Europea) dello stesso prodotto oggetto dell'Attestazione emesse nell'ultimo trimestre/(max)semestre (così come avviene per un normale Attestato di Libera Vendita).

In ogni caso tutte le dichiarazioni di possesso dei requisiti di tipo tecnico devono devono essere riportate anche nella “Richiesta visto” e nella “ECH Attestation de libre commercialisation- Algérie FR”.

Nell'Attestazione in francese (ECH Attestation de libre commercialisation- Algérie FR), previa indicazione anche nella Richiesta visto, è possibile riportare, se richiesti, i codici doganali internazionali per ciascuna merce (solo quelli internazionali a sei (6) cifre, non quelli algerini fino a dieci cifre), il nominativo del cliente e il riferimento al numero del documento di vendita (fattura, fattura proforma, lettera di vendita, ecc.).

Altre indicazioni non sono consentite. In particolare non è assolutamente possibile riportare l'importo indicato nel documento di vendita.

Versioni difformi non saranno accettate per nessun motivo!

IL COSTO DELLA PRATICA E' DI EURO 3,00 (TRE) PER OGNI VISTO

 
- Richiesta di visto su Attestato libera vendita in Algeria
 - ECH Attestation de libre commercialisation- Algérie FR

 



UFFICIO CERTIFICAZIONE CON L'ESTERO

Primo piano Palazzo Camerale in Corso Cavour n. 2 a Bari
Orari di apertura al pubblico della C.C.I.A.A.
Pec: cciaa@ba.legalmail.camcom.it

Tel. 080.2174371/356/255